Poesie

 

UMORISMO SOPITO
Mi atterri
sull’umorismo sopito
calciando lame
indenne
e rido
scende la marea
dai letteralismi
brontolii muti
e rinnova il senso.

 

 

MATTINIERE DOMENICHE
Sussurra un alito
mentre le foglie tremano
e la pelle punge.
La pietra bianca
è interrotta da un rosone
a raccogliere la timidezza
radiale. Bianco
è pure il cielo
arrossisce
al gelo
di mattiniere domeniche.

 

 

PASSI SULLA GHIAIA
Un gatto nel cortile
sopra i miei passi
sulla ghiaia
cinguettii all’alba
cieli bianchi su cui dipingere
altalene gelide
sotto scheletri
maestosi a guardia dei palazzi
coriandoli abbandonatighiaia
a smascherare feste
resta candido il profumo
e non c’è senso
al mio andare.
Il gatto era nero.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email