Genesis

 

Allora, prima che esistesse il tempo e lo spazio, l’universo era confinato nel diametro di un puntino infinitesimamente piccolo.

Allora, solo la Volontà di Dio poteva esistere, immateriale e inimmaginabile, senza un Dove e senza un Quando che potesse servire a orientare il comune mortale a capire e a sapere.

Non ci è dato sapere per quanto tempo si dové aspettare prima che il Grande Bang di quel puntino indefinito, 1020 volte più piccolo di una particella subatomica, facesse scattare il tempo, proiettando nello spazio le galassie dell’universo, che ancora oggi, dopo 13 – 14 miliardi di anni del nostro tempo, e dopo avere percorso, oltre 93 miliardi di anni luce di spazio, continuano ad allontanarsi.

Quella era stata la volontà di Dio, che non poteva esistere nella mente di alcuno, era al di là di ogni percezione. Perché è Dio l’ordine e il divenire degli accadimenti che creano la realtà, secondo leggi e regole dell’esistenza.

Fino alla coscienza della conoscenza, miope e parziale. Senza stupore e senza meraviglia.

 

universo

 

 

Print Friendly, PDF & Email