Piste ciclabili

La famiglia degli strigidi è la più numerosa tra quelle avicole, ma anche la più omogenea.
Il fondo non ha limiti di riferimento, da quello del bicchiere a quello dei mari.
L’ombra è sempre tale anche quando è del sicario.
L’amore è una voce che si presta a diverse occasioni della vita degli esseri animali di ogni specie.
Le bottiglie di vetro sono a rischio, il vetro è fragile come i propositi umani.
Le ansie – è stato acclarato – si governano da sole.
Ci sono momenti della nostra vita (nostra per dire di tutti) in cui dimentichiamo di essere cosa nostra.
Gli inviti vanno ripetuti se destinati a persone importanti, non per il resto.
Il giudizio della sera vale anche per le ore del mattino è un bilancio di chiusura.
Il mare delle spiagge d’estate può essere paragonato al piano sottostante i trespoli di un grande pollaio.
I termovalorizzatori salvano dalle immondizie e avvelenano l’aria:
L’immondizia si vendica obbligandoci a respirarla per ossiggenarcene e morirne.
In un libro di recente pubblicazione, Catania è stata ribattezzata Liotria. Che bello!
L’umiltà di una poetessa che intitola il libro delle sue poesie “Per non scavalcare il Cielo”.
L’Italia dell’anno in corso si conferma un Paese governato da scappati di casa.
Meglio un giorno da barboni che cento anni da epuloni.
Gesù, Giuseppe, Maria e Santina Coco. Vi sembra poco?
A Catania il fervore culturale ha allontanato gli sciacalli e richiamato i palpacalli.
Volendo si può tutto anche il vuoto.
Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino. (Ma quest’ultima non è di Cincillà!)

 

SPIAGGIA

Print Friendly, PDF & Email