Bruschette di Novembre

 

Editore catanese cerca giovani universitari per stage addetti fotocopie.
L’università di Catania invitata al campionato rilancio editori minime tirature, max venti copie.
I calmanti non servono per le tossi asinine.
Il conto alla rovescia ha rovesciato i contenuti dei vasi comunicanti.
Avola città di poeti di riflesso. Un grande giornalista ha fatto vegetare una larva di poeta.
Il cocco si vende ghiacciato. Il caffè si gusta nel gelato.
Come dirlo ai posteri? Semplice: con un poster.
Come può sopportare il proprio cognome un professore che tutti chiamano La Ferita?
I denti della falce inghiottita dalla volpe furono addomesticati dai succhi gastrici del felino.
Berlusconi se n’è juto e soli ci ha lasciato (parodia della frase di Togliatti per Elio Vittorini).
La camorra a Milano. Milano è in Italia?
Ai comandi vadano esperti ma siano arrendevoli ai fili del puparo.
Perché concorrere se i nomi dei vincitori sono stati pattuiti e accettati dagli esaminatori?
Giovani, cari giovani, abbiate più fiducia nelle Procure, denunciate, denunciate qualcosa si farà.
Il martello pneumatico è l’applicazione del principio del fiato.
Più si sa e più si dovrà rendere conto a Dio. Machiavelli, Clizia, atto secondo scena prima.
Voi cosa ne dite? A me pare come detto prima.
Sui meriti stendiamo veli pietosi. L’elemosina è manifestazione di humanitas.
Amici miei e nemici, non dimenticate che anche la scelta di un vestito è un atto politico.
Quando Giason dal Pelio spinse nel mar l’abete … anche allora c’era corruzione.
Il condomino contava sulla propria elezione a deputato. Aveva molti debiti. E ora?
La fame di un popolo può trasformasi in fama. Il segreto dei successi in un cambio di vocale.
Chi corre non soccorre. Chi mangia lascia briciole. Chi bara uscirà dalla bara?
Futili motivi e grossi guadagni, prendere esempio dalla tela dei ragni.
Solo il buio può fare apprezzare la luce.
L’ombra del ridicolo, l’onda del successo, il fumo che uccide, i cervelli che fumano.
Crocetta governatore della Sicilia! Nomi conseguenza delle cose? Ma è un diminutivo-
vezzeggiativo. (Il minore dei mali possibili, avrebbe detto Voltaire, rispondendo a Leibniz).

 

Print Friendly, PDF & Email