Acrilico con caldarrostaio

 

 

Nel tempio dove espone l’Esculapio
entra fumo d’arrosto carezzato da vento
dal crocicchio accosto si dimena
il caldarrostaio a disporre turni e fila
e frena due bambini
che gli sono cugini e c’è la madre
con gonna a coste in mano
ha due plastiche a busta e l’ombrellino.
Tra brace ferro e cerchio a bucherelli
l’omino è in ansia: il sacco con castagne
sembra sporgersi al fuoco e tra i clienti
vi sono gl’impazienti poco inclini
alle soste sia pure
per le calde caldarroste.

 

castagnaro2

 

 

Print Friendly, PDF & Email