Due poesie

 

AFFETTI

Sono l’arte animabile conclusa
gli affetti in terra e i pascoli
nei prati sopra vermi cresce l’erba
colorata è ogni coda e nei colombi a strisce
contribuisce a farli somigliare.
A volte guardo il cielo e mi domando
dove quando perché c’è tanta sete
in questa desolata terra antica
non si sa quanto o da dove sortita.

Solo i tuoi occhi mi portano paceocchi mare
ma altra sete giunge e non ci sei
gli affetti si consumano affettati
come il prosciutto e tante medicine
piccole dosi a non farne veleno.

 

CANZONE MAI SENTITA

Vorrei tornasse la tua voce e il giorno
la prima tua canzone mai sentita
promessa rinviata come il sole
rimanda all’indomani e si nasconde.

Troppe cose vorrei che tu sorpassi
risacca lieve sulle sabbie immote
scuote bagna e ripete la carezza
come brezza alle frondi autunnali.

Le mie malinconie sono risacche
o forse sole tornano nascoste
come le gioie che mi procura il canto
che amo tanto e tu canti al mio cuore.

Dolce il rinvio
anche questo è amore.

 

 

Print Friendly, PDF & Email