Piste ciclabili

 

Un baco da seta e un buco nella creta.
Una bolla d’acqua in una palla di vetro.
Le città pullulano di blatte.
Ricchi e poveri giocano a carte.
Funghi e lumache dopo le piogge.
Cittadini eleganti come bisonti.
Donne come tigri.
Ragazzi come pidocchi.
Ragazze come galline.
Il poeta si riteneva tale.
Ci vuole coraggio e ottimismo per abbattere ogni fascismo.
Il massimo genoflesso davanti al minimo indefesso.
Funghi di bosco e funghi da piscina.
Il volume degli affari inediti.
Catania, maso chiuso di sua legalità.
I calli inquilini di piedi e abitudini.
Le ombre si allungano il sole le accende.
Il baco da seta si mantiene a dieta.
Il gelo divora le farfalle notturne.
Nei luoghi del Signore si truffa per amore.
Pesano i giorni più se meno gli anni.
Morde l’ansia e le corse il farfarello.
Lo sciame ronza intorno alle zagare.
L’omicidio continuo tra i veleni.
Il Signore sia con voi, la signora con me.
Volo di sula e dorso di mula.

 

Lo_scopone_scientifico_(tavolo_da_gioco)

Print Friendly, PDF & Email